Sigarette elettroniche e fai da te: la ricetta per i migliori liquidi

Sigarette elettroniche e fai da te: la ricetta per i migliori liquidi

Da quando sono state immesse sul mercato, ormai già parecchi anni fa, le sigarette elettroniche continuano a far discutere gli appassionati. Se in un primo momento ad attirare maggiormente l’attenzione erano state le preoccupazioni legate alla salute degli svapatori, oggi sembra che tutti siano alla ricerca delle migliori ricette per cr eare un liquido per sigarette elettroniche saporito e completamente innocuo.

Messi da parte tutti i dubbi sui presunti pericoli delle e-cig, il mercato delle sigarette elettroniche si è infatti rapidamente espanso, così come la community di appassionati che hanno cominciato a realizzare liquidi per sigarette elettroniche su misura delle proprie esigenze, dando a tutti utilissimi consigli su ingredienti, dosaggi e sapori.

Come per molte altre cose, anche per quanto riguarda la preparazione di un liquido per sigarette elettroniche è fondamentale realizzare una base impeccabile. Non è affatto difficile da fare e non servono competenze specifiche, ma è necessario solo un pizzico di pazienza e di passione per il mondo delle e-cig. Il grande vantaggio di creare una base personalizzata per il tuo liquido è la completa libertà di calibrare gli ingredienti, andando a modificare a proprio piacimento lo stile di svapata che desideri ottenere.

Insomma, se i tuoi amici continuano a ripeterti crea il liquido per la sigaretta elettronica fai da te, questo è forse il momento migliore per prendere carta e penna. Non ti resta che preparare un base per il tuo liquido e cominciare a sperimentare liberamente con l’aggiunta degli aromi preferiti.

Per realizzare la migliore base del liquido per la tua sigaretta elettronica ti servono:

  • glicole propilenico

  • glicerina vegetale per uso alimentare

  • acqua bidistillata

Il dosaggio standard di questi ingredienti prevede il 50% di glicole propilenico, il 40% di glicerina vegetale e il restante 10% di acqua bidistillata o demineralizzata.

Come dicevamo, puoi scegliere liberamente di dosare questi ingredienti come preferisci: optando per una soluzione con una maggiore quantità di glicole propolenico rispetto a quanto normalmente previsto otterrai meno vapore e più resa aromatica; scegliendo invece una soluzione con una base a maggioranza di glicerina vegetale, la tua svapata produrrà più vapore ma avvertirai minor gusto e Hit (il cosiddetto colpo in gola che può essere registrato durante l’inspirazione del vapore).

Una volta miscelata con cura la soluzione ottenuta fino a renderla omogenea, ti basterà aggiungere un piccolo quantitativo di nicotina liquida (generalmente dal 3% al 18% del totale), se rientri nella categoria di ex-fumatori che non hanno ancora abbandonato del tutto la dipendenza da nicotina, e infine mixare liberamente gli aromi fino ad ottenere il sapore ideale per la tua svapata.