Allestimento e preparazione di mezzi per disabili

Allestimento e preparazione di mezzi per disabili

Con le tecnologie all’avanguardia i veicoli possono essere facilmente adattati al fine di consentire il trasporto dei disabili. L’obiettivo è certamente quello di rendere possibile il viaggio, ma si vuole anche farlo diventare comodo e piacevole. Ci sono svariate soluzioni di carico e scarico con pianale ribassato e con rampa pieghevole per poter far accedere al veicolo carrozzine manuali ed elettriche di varie dimensioni.

I mezzi per disabili vengono allestiti seguendo i requisiti normativi e le spese sono sottoposte ad agevolazioni fiscali. La disabilità motoria non costituisce più un ostacolo e gli interventi di adattamento dei veicoli tengono conto delle specificità dei soggetti trasportati, così da trasformare il mezzo in modo rispondente alle esigenze delle persone che lo utilizzano. Tutte le modifiche vengono poi annotate nella Carta di Circolazione.

Indice degli argomenti

  • L’allestimento dei veicoli per disabili
  • Veicoli con pianale ribassato
  • Il sistema Flexi Ramp
  • La scelta del veicolo
  • Conclusioni

L’allestimento dei veicoli per disabili

C’è una vasta gamma di mezzi a disposizione di chi effettua il trasporto di disabili. Si tratta di veicoli di cui è possibile l’allestimento specifico dedicato a caricare e ospitare le carrozzine. L’impiego delle più moderne tecnologie consente di scegliere il modello per restare al passo con i tempi e di combinare facilmente le proprie esigenze. Si possono infatti prevedere soluzioni per far rimanere le persone sulla loro carrozzina durante il viaggio, proteggendola in modo che non si muova.

Tra i mezzi che vengono allestiti per i disabili spicca Fiat Doblò con tetto alto che viene proposto con impianti di carico della carrozzina in modo manuale, automatico e semiautomatico. La differenza tra le varie tipologie permette di avere una maggiore rispondenza alle proprie esigenze, incluse quelle relative al budget. La parte posteriore viene preparata per accogliere la carrozzina, assicurandola al veicolo, mentre cambia la modalità di carico. Può avvenire con piccole piattaforme automatizzate o con scivoli su cui muovere manualmente la carrozzina.

Veicoli con pianale ribassato

La vasta gamma di veicoli con pianale ribassato riscuote particolare successo sul mercato perché si uniscono funzionalità ed estetica. L’allestimento a pianale ribassato prevede il taglio e l’abbassamento per aumentare spazio e comodità internamente al mezzo. Si applica sui veicoli con dimensione compatte che possono trasportare fino a sei persone, inclusa quella sulla carrozzina. Si può adottare questo metodo su diversi modelli: Peugeot Partner e Traveler, Volkswagen Caddy, Ford Tourneo, Fiat Doblò, Citroën Berling e Renault Kangoo.

Le caratteristiche esterne del veicolo rimangono in linea con quelle originali, garantendo invece all’interno un recupero di spazio. In questo modo la carrozzina trova posto in sicurezza, senza però limitare le dimensioni destinati ai sedili degli altri passeggeri. La carrozzina viene agganciata così da rimanere ferma durante il viaggio. Vengono inoltre installate cinture apposite per la sicurezza personale del passeggero diversamente abile.

Il sistema Flexi Ramp

Negli ultimi anni è stato sviluppato un metodo innovativo che consente di avere una soluzione ottimale per il trasporto dei disabili. A contraddistinguere Flexi Ramp rispetto alle altre tipologie di adattamenti sono gli aspetti tecnici e la grande abitabilità donata al veicolo. Rientra nella gamma di interventi con pianale ribassato e vede l’impiego di una rampa, denominata Easy Fold, super leggera. In dotazione c’è un pianale ergonomico che permette di migliorare la postura del passeggero diversamente abile durante la marcia.

Inoltre non si tratta di un impianto fisso, perché si può montare e smontare la selleria originale a seconda della presenza del disabile. Se non si effettua il suo trasporto è possibile riportare il bagagliaio alla sua forma originale per poterlo utilizzare per caricare ciò che si desidera. Si tratta di un modo per sfruttare al massimo il mezzo senza doversi limitare al solo spostamento di persone con disabilità. Questo vantaggioso sistema può essere applicato a una vasta gamma di veicoli come accade per i classici interventi a pianale ribassato.

La scelta del veicolo

Prima di scegliere il veicolo che si desidera, è bene focalizzare la propria attenzione sull’azienda a cui richiedere tali servizi. Sul mercato spicca Olmedo S.p.A., un’azienda leader nel settore dell’allestimento e della preparazione di veicoli destinati al trasporto dei disabili. Nei suoi 70 anni di storia ha messo a punto un sistema di lavoro innovativo, oltre a tecniche che hanno permesso di personalizzare le soluzioni in base alle reali esigenze di coloro che effettuano il trasporto di disabili.

Per scegliere il pulmino più adatto non ci si deve basare soltanto sull’estetica, ma pensare soprattutto alla funzionalità. Per questo si devono considerare la quantità dei posti e delle carrozzelle da caricare, le specifiche patologie dei passeggeri e quindi le modalità di utilizzo. Questi elementi permettono di selezionare la soluzione più adatta.

Conclusioni

Olmedo S.p.A. mette a disposizione una vasta gamma di mezzi e proposte innovative per dare al cliente una risposta adeguata alle sue richieste. Il personale esperto è pronto ad assistere e consigliare i committenti al fine di individuare soluzioni su misura e predisporre al meglio i mezzi destinati al trasporto dei disabili.