Guadagnare con il Forex

Guadagnare con il Forex

Il mercato Forex è cambiato nel corso degli anni: i volumi sono aumentati, le aziende di brokeraggio sono cambiate, le piattaforme di negoziazione si sono evolute e i server sono diventati più veloci e potenti. Anche gli indicatori economici e l’analisi tecnica hanno subito una rivisitazione, tanto da ammodernare, non poco, il Forex di oggi.

L’unica cosa che non è cambiata è la percentuale di commercianti che perde soldi. Nonostante tutti i progressi che sono stati applicati al mercato, i traders di successo rimangono pochi. Gli esperti concordano sul fatto che solo il 10% dei commercianti riesce a ottenere alti profitti in modo costante, mentre il restante 90% finisce col fallire in pochi giorni.

Il motivo più accreditato di questi fallimenti, oltre alla mancanza di formazione, dipende da una cattiva gestione delle emozioni. Infatti, la maggior parte dei trader non professionisti non adopera grafici o indicatori per determinare l’esatto andamento del marcato, ma si basa sulla fortuna e sulla “speranza”, di conseguenza opera nel Forex con paura.

Altre persone invece perdono per avidità, perché cercano di cogliere al centesimo, tutti gli alti e i bassi del mercato. Purtroppo senza l’uso di una strategia adeguata anche questo metodo è destinato a fallire in un periodo più o meno breve.

Se non si riesce a gestire le emozioni in modo efficace in questo settore, allora non si riuscirà mai ad avere successo. Ma,ovviamente, ci sono delle tecniche che si possono adottare per migliorare le reazioni emozionali. Si tratta di tecniche banali, ma che troppo spesso vengono trascurate da chi si approccia al mercato valutario per la prima volta.

  • Preparare un piano di trading che permetta di gestire il denaro in modo intelligente, seguendo una strategia di scambio efficace. Non bisogna modificare subito il piano d’azione se all’inizio non porta buoni risultati. Piuttosto aspettiamo che l’andamento dei mercati cambi per testarne il funzionamento in situazioni diverse.
  • Investire solo quello che si è disposti a perdere. Sembra un controsenso, vero?! In teoria si entra a mercato per guadagnare, ma sottrarre capitali da un normale bilancio familiare, aumenta considerevolmente la paura di sbagliare. Se si fa trading con risparmi che non servono, allora si prenderanno decisioni più razionali.
  • Usare gli stop loss e cerca di controllare le perdite proteggendo i profitti. Ricordiamoci di impostare gli stop loss a una distanza di sicurezza dal prezzo di entrata, in modo che la negoziazione non si chiuda automaticamente durante il normale nervosismo dei mercati.
  • Prima di entrare nel trading reale, è necessario farsi le ossa con account demo, così da mettersi a proprio agio e capire al meglio l’andamento dei mercati valutari. Nel momento in cui si decide di entrare in gioco, usando soldi veri, partiamo con piccole somme, perché tra le demo e la realtà le emozioni cambiano drasticamente.

Osserviamo il nostro piano di trading e quando fallisce, cerchiamo di capire cosa è andato storto. Per dirla tutta, imparare dai propri errori è l’unico modo per avere successo nel trading online.

Questa è solo la base di partenza, il cammino per ottenere profitti sarà lungo e difficile, ma partire con il piede giusto fa la differenza tra un trader di successo e un mero fornitore di liquidità.